Distrofia di Duchenne, un gene artificiale apre la strada a nuove terapie

Altrogiornale.org
Distrofia di Duchenne, un gene artificiale apre la strada a nuove terapie.

Progettati nuovi geni artificiali ‘immuno-mimetici’ in grado di favorire il recupero muscolare. I risultati dello studio, condotto dal Cnr (Istituti di biologia e patologia molecolare e di biologia cellulare e neurobiologia), sono stati pubblicati su BBA Molecular Basis of Disease
Si chiama Jazz-Zif1 (JZif1) il nuovo gene artificiale capace di aumentare i livelli di utrofina,

Distrofia di Duchenne, un gene artificiale apre la strada a nuove terapie
Richard.

https://ift.tt/2JWA6JN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *