Per questa bistecca di vitello nessun animale è stato ucciso

L’ultimo Rapporto Eurispes 2018 afferma che i vegetariani e i vegani in Italia sono il 7% della popolazione dai 18 anni in su.

Ciò detto, da qualche anno il settore dell’industria alimentare che offre prodotti Vegan ha visto l’impennarsi dei fatturati. In molti supermercati troviamo interi scaffali che espongono prodotti vegani.
La prima macelleria vegana nasce negli Usa, a Minneapolis. Nel 2015 due fratelli, Aubury e Kale Walch, grazie a un crowdfunding su Kickstarter hanno raccolto 60mila dollari con cui hanno aperto la loro macelleria dove vendono mortadella, salsicce, bacon, formaggi, affettati, ecc. Tutto rigorosamente di origine vegetale.
I fratelli americani ammettono che pur essendo vegani convinti avevano nostalgia del sapore della carne e quindi hanno unito l’etica al gusto e oplà! le salsicce sono a base di glutine, brodo vegetale, fagioli e pomodorini secchi, erbe e spezie.

In Italia la prima macelleria vegana è stata aperta a Bari, dalla signora Porzia Milella, moglie di Mimì, titolare di una storica macelleria. Visto che la clientela diminuiva la signora Porzia ha pensato bene di aggiungere agli hamburger classici anche quelli vegetariani a base di tofu con l’aggiunta di pomodoro, spinaci, zucca e spezie.
La signora Porzia afferma che aver aggiunto alla loro produzione salsicce, hamburger e polpette vegetariane ha aumentato la clientela soprattutto quella più giovane.

La stessa scelta è stata fatta da una grande macelleria di Rimini, la Guidi & Casali che ha visto impennarsi il fatturato dopo l’aggiunta d prodotti vegan e vegetariani nel loro bancone.
Una scelta più radicale invece è quella della macelleria/rosticceria Gorilla Bianco di Querceta, in provincia di Lucca, che ha definitivamente abbandonato la carne per diventare una gastronomia- ristorante esclusivamente vegan.

Un’altra macelleria-gastronomia vegana è stata aperta a Rovigo da Valentina Scorzina, ex nutrizionista. Seitan e tofu la fanno da padrone nelle sue preparazione che assomigliano ai prodotti a base di carne.
Un’altra ancora la troviamo al Vomero, Napoli, ed è quella di Gennaro Gagliano.
A Montemurlo , in provincia di Prato, patria della mortadella IGp, un’ex macelleria si è convertita a salumificio vegano producendo insaccati rigorosamente vegan e gluten free.
In bottega dove prima pendevano dai ganci prosciutti e bistecche ora sono appesi salami e mortadelle fatti con patate, barbabietole, ortaggi e amidi tutto prodotto in casa come spiega il titolare Fabio Messana: «A differenza degli altri insaccati veg che si trovano sul mercato, quelli che noi produciamo sono realizzati artigianalmente, nello stesso modo e con gli stessi macchinari con cui vengono preparati gli insaccati di carne. Impastiamo patate, barbabietole e amidi utilizzando budelli in fibra vegetale anziché animale. Insaporiamo i nostri prodotti con spezie, come il finocchio o il macis e li facciamo stagionare anche un mese, in modo che si abbia una fermentazione simile a quella classica. Inoltre, a differenza dei prodotti che sono sul mercato, i nostri sono tutti assolutamente senza glutine. L’unica differenza col salume tradizionale la fa l’assenza della carne, poi la lavorazione è davvero identica».
Insomma, si fa un po’ di necessità virtù. Siamo certi che offrire prodotti vegan ai propri clienti è senz’altro una scelta etica da parte dei macellai, è anche vero che i consumi di carne in Italia sono diminuiti sensibilmente negli ultimi anni.
Nel rapporto 2017 di Vegan Italia si dimostra un calo del 5,8% per le carni rosse e suine, del 5,3 per i salumi e 3,2 per i prodotti caseari.
Cresce il consumo di frutta e verdura e di alimenti vegani, del 9% il consumo di latte vegetale, del 20% del biologico.
Secondo la Lav, basterebbe rinunciare ad una bistecca da 500 gr una volta a settimana per salvare 910 metri quadrati di foresta e risparmiare 390 chilogrammi di cereali e 403.000 litri d’acqua.

E il gusto? Questo lo lasciamo dire a voi, che ne dite della mortadella vegana? E’ ottima con uno sfilatino di pane caldo?

The post Per questa bistecca di vitello nessun animale è stato ucciso appeared first on PeopleForPlanet.

http://ift.tt/2CvN2RH

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *