Papa Francesco e il Suo Ordine Militare della Compagnia di Gesu' – IL GIURAMENTO D'ADESIONE AI GESUITI

<> Assisi – TOMBA DI SAN FRANCESCO <>



francescoI 300x169 ESCLUSIVO: Papa Francesco e il Francesco Papa Nero

Il nuovo Papa Francesco eletto la sera del 13-3-2013
Il nuovo Papa sembra aver colto tutti di sorpresa. Non è un papa giovane ma sembra un buon comunicatore al punto da estendere la benedizione a chi vi assiste attraverso i nuovi mezzi di comunicazione tecnologici.
Si è distinto per quello che è parso subito un atto di profonda umiltà, chiedendo al popolo di pregare per lui prima di ricevere in cambio la sua prima benedizione. Di fatto, però, quel popolo lo ha incoronato Re. La posizione di inchino assunta è la stessa di chi si china per ricevere in capo una corona. E il Papa, come già detto, è Monarca Assoluto dello Stato del Vaticano e Vicario della Chiesa di Cristo, il principe dei successori di Pietro e degli Apostoli.
Ha stupito e continueranno a scrivere dell’accostamento gesuita-francescano, due mondi assai diversi e oserei ripetere per nulla simili!
La Comunità di Assisi ha inviato immediatamente al nuovo Papa il suo abbraccio e Bruno Vespa ha già interloquito con un francescano e in rete fervono gli entusiasmi di animalisti e di chi auspica una Chiesa dei poveri. Obama ha frettolosamente battezzato Papa Francesco come il Papa dei poveri.
Potrebbe essere tutto così meravigliosamente lineare ed è mio auspicio e anche la mia speranza.
Ma ho sempre bisogno di “giocare” a sottoporre ad una logica più acuta, forse perversa, i fatti di questi giorni. Dopo tutto Eraclito diceva che “la vera natura delle cose ama nascondersi”.
Vi offro quindi la mia alternativa e originale interpretazione, sperando di sbagliare e che la verità stia, piuttosto, nell’ovvietà.
Siamo sicuri che il nome scelto dal nuovo Vescovo di Roma Francesco si riferisca al poverello di Assisi? Può essere che questi cardinali abbiano giocato con noi al punto da convincerci di chissà quali intrighi e losche cospirazioni per poi eleggere un “semplice e umile francescano”?

Francesco

La mente corre a lui, il Santo di Assisi.
Ma nessuno ha ancora considerato che di santi con lo stesso nome ce ne sono molti altri?
Eccone alcuni:
  • san Francesco di Sales, vescovo e dottore della Chiesa
  • san Francesco Saverio Maria Bianchi, detto l’Apostolo di Napoli, sacerdote barnabita
  • san Francesco di Paola, eremita, fondatore dell’Ordine dei Minimi
  • san Francesco De Geronimo, sacerdote e predicatore gesuita
  • san Francesco Caracciolo, sacerdote, fondatore dell’ordine dei Chierici Regolari Minori (padri Caracciolini)
  • san Francesco Solano, religioso spagnolo, missionario in Sudamerica
  • san Francesco Antonio Fasani, sacerdote
  • san Francesco Saverio, sacerdote
  • san Francesco Borgia, sacerdote gesuita
Francesco Borgia 191x300 ESCLUSIVO: Papa Francesco e il Francesco Papa Nero

San Francesco Borgia Papa Nero
San Francesco Borgia, al secolo Francisco de Borja y Aragón. Nato a Gandia nel 1510. Appartenente alla nobile famiglia Borgia, di origini spagnole. Fu il IV duca di Gandia e ricoprì la carica di viceré di Catalogna. Entrò nella Compagnia di Gesù e divenne sacerdote: nel 1565 fu eletto preposito generale dell’ordine.  Clemente X nel 1670 lo proclamò Santo.
Il preposito generale della Compagnia di Gesù è il moderatore supremo dell’ordine.
Viene eletto a vita dalla Congregazione generale dell’ordine, composta dai superiori provinciali e da due religiosi professi per ogni provincia. Il preposito generale, detto anche “generale”, o Papa nero, per l’influsso da sempre esercitato dai Gesuiti all’interno della Chiesa, può tuttavia dimettersi, cosa avvenuta per esempio nel caso del padre Kolvenbach, penultimo generale della Compagnia. (wikipedia)
Il nuovo Papa, appartenente alla Compagnia di Gesù, gesuita, sceglie il nome Francesco, il nome di un Papa nero.
E’ un semplice caso? Una coincidenza? L’ennesimo gioco, sottile indovinello lanciato a noi cervellotici ricercatori del Mistero? O un fatto per nulla da sottovalutare?
Semplice ingannarsi, e se non sarà lui in persona a chiarificare da quale Francesco della storia ha derivato il nome, allora sarà più di un sospetto quello che dietro a quello sguardo pietrificato (alcuni dicono emozionato) si possa celare la vera natura, apparsa alle prime ombre del 13 marzo 2013, dell’Ultimo Papa della Chiesa cattolica secondo Nostradamus.
“Fratelli e sorelle buonasera, voi sapete che il dovere del conclave era di dare un vescovo a Roma, sembra che i miei fratelli cardinali sono andati a prenderlo quasi alla fine del mondo ma siamo qui”.
Queste le prime parole del nuovo papa.
A voi le dovute riflessioni..

GIURAMENTO DEI GESUITI

IL GIURAMENTO DEI GESUITI 

 

Quando un novizio gesuita sta per essere indotto in livelli superiori dell’Ordine, s’inginocchia su una croce rossa davanti al Superiore dell’Ordine. Davanti a lui ci sono due bandiere, la bandiera bianca e gialla del papato e la bandiera nera con un pugnale e croce rossa sopra un cranio e ossa, la bandiera dell’ordine dei gesuiti. Sulla bandiera dei gesuiti c’è scritto:
IUSTUM, NECAR, REGES, IMPIOS.
(È giusto sterminare o annientare empi e eretici re, governi o nazioni.)
Il Superiore dell’Ordine da al novizio una piccola croce nera, che se la preme al cuore. Poi il Superiore presenta al novizio un pugnale. Il novizio afferra la lama e si preme la punta sul cuore. Il Superiore ancora tenendo l’impugnatura dice al novizio:
Il Superiore:
“Figlio mio, ti è stato insegnato di intrufolarti tra i cattolici romani e agire come un cattolico romano, di essere una spia anche in mezzo ai tuoi propri fratelli, di non credere a nessun uomo e non aver fiducia di nessun uomo. Tra i riformatori essere un riformatore; tra i Ugonotti (Protestanti Francesi) essere un Ugonotto: tra i Calvinisti, essere un Calvinista: tra i Protestanti (quelli che protestano e non sono d’accordo con l’istituzione della Chiesa Cattolica), essere in generale un Protestante; di ottenere la loro confidenza per cercare anche di predicare dai loro pulpiti e denunciare con grande veemenza (violenta emozione) la nostra Sacra Religione e il Papa: e anche di scendere cosi’ in basso di diventare un ebreo tra gli Ebrei, affinchè tu possa essere in grado di avere tutte le informazioni a vantaggio del tuo ordine come soldato fedele del Papa.
“Ti è stato insegnato di piantare insidiosamente i semi della gelosia e odio tra nazioni che sono in pace e incitarle a imprese di sangue, impegnandole in guerra una contro l’altra e creare rivoluzioni e guerre civili nelle comunità, province e nazioni che sono indipendenti e prospere, coltivando arti e scienze e godendo le benedizioni della pace.
“Prendere la parte dei combattenti, segretamente rimanere in comunicazione con il tuo fratello gesuita che possa essere impegnato dall’altra parte.
“Solo con lo scopo che alla fine la chiesa possa guadagnare nelle condizioni fissate nei trattati per la pace e che la fine giustifichi i mezzi.
“Ti è stato insegnato il tuo dovere come spia, di ottenere da qualsiasi sorgente tutte le statistiche, fatti e informazioni: ingraziarti la confidenza del circolo delle famiglie protestanti e eretiche di qualsiasi classe, dell’affarista, banchiere, avvocato, nelle scuole e università, in parlamenti e legislature e concili di Stato e ‘di essere tutte le cose per tutti gli uomini’, per amore del Papa, di cui siamo servi fino alla morte.
“Quindi hai ricevuto tutte le istruzioni come novizio, neo prete e hai servito come aiutante, confessore e prete, ma non sei stato ancora investito con tutto il necessario per commandare nell’esercito di Loyola e al servizio del Papa.
“Devi servire come strumento e esecutore come ti viene ordinato dai tuoi superiori; perchè nessuno puo’ comandare qui, se non ha consacrato il lavoro con il sangue degli eretici; perchè “senza il versamento di sangue nessun uomo puo’ essere salvato.
“Io, _____, ora, in presenza dell’Altissimo Dio, della benedetta Vergine Maria, benedetto Arcangelo Michele, benedetto Giovanni il Battista, gli Apostoli Sacri, San Pietro e San Paolo e tutti i santi e le sacre ostie del paradiso….
“Io, inoltre prometto e dichiaro che quando avro’ l’opportunità faro’ segretamente e apertamente una guerra senza fine contro tutti gli eretici, protestanti e liberali.
“Quando non sarà possible farla apertamente, usero’ segretamente il veleno, strangolamento, spada, pallottole senza riguardo del grado, dignità e autorità della persona o persone, qualsiasi possa essere la condizione della sua vita, sia pubblica che privata. Lo faro’ in ogni momento che mi sarà ordinato da qualsiasi agente del Papa o da un superiore della fratellanza della sacra fede, della Società di Gesù.
Il Papa Nero è il Capo di tutti i gesuiti!
“CONFESSIONE CATTOLICA ROMANA PUBBLICAMENTE
PRESCRITTA E PROPOSTA AI PROTESTANTI
PER ESSERE AMMESSI ALLA CHIESA CATTOLICA ROMANA “
           1.Confesso che sono stato portato dall’eresia alla vera fede
di salvezza della chiesa cattolica con l’aiuto dei miei supremi
governatori spirituali e temporali e con l’aiuto dei miei maestri
dell’Ordine dei Gesuiti e desidero predicarlo a tutto il mondo
         
           2. Confesso che il Papa di Roma è capo della Chiesa
e non puo’ sbagliare 
 
 3. Confesso e sono sicuro che il Papa di Roma è il Vicario di Cristo
 e ha pieni poteri di rimettere e ritenere i peccati di tutti gli uomini
 secondo la sua volontà, di mandarli all’inferno e di scomunicarli.
      
           4. Confesso che qualsiasi cosa nuova che il Papa decreta
che sia di scritture o non scritture e tutto quello che ordina è divino
e quindi deve essere dalla gente più stimato dei precetti del Dio Vivente 
 
 5. Confesso che il Santissimo Papa deve essere onorato
da tutti con grande onore con una genuflessione
più grande che dovuta allo Stesso Cristo.

 
6. Confesso e affermo che il papa è il nostro sacro padre
e deve essere ubbidito in tutte le cose senza eccezione,
e tutti quelli che non lo faranno non saranno solamente bruciati
ma anche mandati corpo e anima all’inferno. 
 
7.Confesso che la lettura delle sacre scritture è un’origine di eresia
e scisma e fonte di bestemmia. 
 
 8. Confesso che è buono, pio, sacro e utile invocare santi, uomini
e donne, onorare le loro immagini, inginocchiarsi davanti a loro,
fare pelligrinaggi al loro sito, accendere candele a loro. 
 
9. Confesso che ogni prete è più importante della madre di Dio
la vergine benedetta Maria che partori’ Cristo una sola volta,
ma un prete di Roma offre e crea il Cristo e lo consuma quando creato
non solamente quando vuole, ma qualsiasi volta che lo fa.
 
10. Confesso che celebrare le messe e distribuire elemosine
e pregare per i defunti è utile 
 
11. Confesso che il papa ha il potere di cambiare le scritture,
di aggiungere e levare secondo la sua volontà 
 
12. Confesso che le anime dopo la morte sono purificate
in purgatorio e le messe dei preti sono utile per salvarle
13. Confesso che ricevere l’eucarestia è buono. 
 
14. Confesso e affermo che ricevere l’eucarestia è ricevere
il Cristo, corpo e sangue  
15. Non mangiare prima della comunione.
16. Confesso che ci sono 7 sacramenti veri e reali. 
 
17. Confesso che Dio è onorato e conosciuto dagli uomini
attraverso le immagini. 
18. Confesso che maria la vergine benedetta è più degna di essere
onorata dello Stesso Cristo, Figlio di Dio 
 
19. Confesso che la benedetta vergine maria è la “Regina del Paradiso”
e regna insieme con suo Figlio e che suo Figlio
dovrebbe agire in tutte le cose secondo la volontà di lei.
20. Confesso che le ossa dei santi hanno grande virtù
e quindi devono essere onorate dagli uomini e delle cappelle
devono essere costruite in loro onore 
21. Confesso che la dottrina cattolica è pura, divina, antica
e vera. Maledisco tutti quelli appartenenti alle altre religioni
22. Confesso che le scritture sacre sono imperfette, sono come
una lettera morta fino a quando non viene spiegata
dal nostro supremo Pontefice.

<> IL TAU disegnato da SAN FRANCESCO D’ASSISI come simbolo dell’Ordine <>

Source: Spiritualmente UNO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *