Shrila Prabhupada Vyasapuja, ki jay!

Di seguito la lettera che il nostro Guru Maharaja ha dedicato a Shrila Prabhupada in occasione del suo Vyasapuja.

Nama om Vishnupadaya
Krishna preshthaya bhutale
Shrimate Bhaktivedanta Swami iti namine

Namaste sarasvate deve

gaura vani pracharine
nirvishesha shunyavadi
pashchatya desha tarine

Om ajnana timirandhasya

jnananjana shalakaya
chakshur unmilitam yena
tasmai Shri Gurave namah

Caro Shrila Prabhupada,
per favore accetta i miei umili omaggi. Tutte le glorie a Tua Divina Grazia. E’ stato il Tuo illimitato amore che ha trasformato il mio cuore e il mio intelletto. E’  la Tua pura devozione alla divina coppia Shri Shri Radha e Krishna espressa dalla Tua infaticabile opera di diffusione del sapere sacro che ha trasformato le modalità e i gusti del sentire e del pensare di innumerevoli persone nel mondo. I profondi, molteplici e talvolta inaspettati cambiamenti che dalla Tua scomparsa a oggi si sono succeduti, non solo non hanno cancellato né eroso la Tua grandezza bensì l’hanno esaltata; e io, per Tua grazia, come tante altre persone che hanno avuto la fortuna d’incontrarti, conoscerti e servirti, ho potuto ricevere una varietà di doni spirituali, tra i quali:  vivificanti dolci sentimenti nei confronti Tuoi, che vanno dall’apprezzamento  alla gratitudine, all’amore, dal senso di responsabilità all’abbandono. L’apprendimento dei Tuoi insegnamenti e dal Tuo comportamento nelle varie circostanze della vita hanno  indelebilmente impresso in me il gusto per seguire le Tue orme, al fine di sviluppare  il Tuo perfetto modello di vita, che a sua volta rispecchia il carattere del devoto tanto caro al Signore, espresso dai memorabili versi della Bhagavad-gita (XII.13-19). Con il Tuo esempio ci hai educato a tollerare le avversità e a non esaltarci nel successo. Ci hai impartito lezioni sulla caducità del mondo e sull’immortalità dell’anima; ci hai mostrato come  per il devoto l’amarezza della perdita e la dolcezza dell’acquisizione non siano altro che due differenti ma ugualmente preziosi aspetti della misericordia di Krishna; ci hai educato  a condividere gioie e sofferenze in modo costruttivo, evolutivo,  trasformando ogni nostro agire in una sacra offerta d’amore a Shri Krishna. Grazie alla Tua visione spirituale, Creatore, creature e creato sono divenuti anche ai nostri occhi una realtà unica e inscindibile: Dio nel Suo aspetto immanente lo percepiamo come Mondo, nel Suo aspetto trascendente come l’Anima suprema che vivifica il Mondo. Le creature che, impigliate nella rete delle percezioni sensoriali e di conseguenza vittime dell’apparenza, incapaci di liberarsi da condizionamenti e dai desideri per le caduche cose mondane e che, non conoscendo la realtà trascendente, non sanno decidersi a scegliere tra l’Amore immortale e il capriccio dei sensi, hanno come me avuto la impagabile fortuna d’incontrarti e, conoscendoti, l’opportunità di conferire senso reale alle loro altrimenti inutili vite. La magnanimità espressa dalla Tua compassione verso tutti, come pure dalla rara e  genuina capacità di amorevolmente relazionarti con gente di ogni età, carattere, cultura, religione e ceto sociale, e con tutti adeguatamente condividere le Tue realizzazioni d’amore spirituale, ci ha mostrato l’esistenza di una dimensione umana e divina a noi prima sconosciuta.  Una visione rivoluzionaria: un Punto di vista superiore, spirituale. I tuoi magistrali, vitali, insostituibili insegnamenti espressi nella Tua vita di tutti i giorni, hanno trasformato la mia personalità  e mi hanno illuminato su come vivere il Viaggio della Vita. Qualsiasi risultato io abbia potuto ottenere è stato per la Tua grazia e per le benedizioni dei devoti. Prego il Signore clemente e misericordioso di concedermi la grazia di servirti per sempre.

Matsya Avatar dasa

Source: Cultura Vaishnava

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *