Wildlife Photographer of the Year 2018: ecco le più belle foto di natura

Dalle scimmie dal muso dorato al gorilla che veglia il cucciolo morto. Oltre 45.000 immagini da 95 paesi differenti hanno partecipato al concorso che premia le migliori immagini che ritraggono il misterioso mondo della natura, la vita degli animali selvatici e l’impatto che l’umanità ha avuto e sta avendo sul nostro pianeta.

VEDI LA GALLERY SU CORRIERE.IT

https://ift.tt/2rtGboV

I Pink Bloc sono alle porte!

Pink Bloc Jacopo Fo

 

Il giorno 13 dicembre, alle ore 10:30, in via Benevento 23, a Roma, presso il Teatro 7, alla presenza del Comandante Pinkerton (Jacopo Fo) i Pink Bloc presenteranno ai media l’Offensiva d’Inverno contro l’assurdo al potere.
Farne ballare 1 per farne ballare 100!
Siamo maschi!
Siamo rosa!

Abuso di posizione dominante, sadismo verso i consumatori, pubblicità bastarda, istigazione all’odio contro esseri viventi.
La politica ha altro da fare? Ci pensiamo noi!!!

La prima azione dei Pink Bloc consisterà nell’attaccare artisticamente la sede centrale delle Ferrovie dello Stato, colpevoli di aver creato un sistema sadico di contravvenzioni grazie al quale se provi a viaggiare su un regionale con il biglietto di un Frecciarossa ti fanno la multa di 50 euro come se non avessi il biglietto.
Hanno rimosso le panchine dalla Stazione Centrale di Milano per favorire lo shopping e fanno viaggiare malamente i pendolari.
I Pink Bloc in tutù rosa danzeranno per instillare un po’ di sensibilità umana: solo l’arte può sciogliere il dolore di anime sorde. La data della performance sarà annunciata in sede di conferenza stampa.

Successivamente prenderemo di mira le aziende che inneggiano allo sterminio dei batteri eubiotici, graziosi simbiotici che ci proteggono; le campagne di fake news sui disinfettanti terminator sono tra le cause di parecchie malattie che colpiscono in particolare i bambini.
Danzando sprovvisti di deodorante, cercheremo di farli ragionare e pentire. Se non capiscono ci appelleremo al Gran Giurì della Pubblicità e al Ministero della Sanità, al Parlamento, all’aviazione militare americana e al Dalai Lama (che lui i batteri li rispetta).

Pink Bloc Jacopo Fo

https://ift.tt/2PuLnCq

“Niente permesso di soggiorno per Babbo Natale turco”

Un poliziotto, che nella fisionomia ricorda il ministro dell’Interno Matteo Salvini, porta via un Babbo Natale in manette. E’ l’ultimo murale che Tvboy, l’artista famoso per il bacio tra Salvini e Di Maio, ha regalato a Milano (il titolo è ‘Babbo Natale Turco’. Il senso lo spiega poi in una didascalia sotto l’opera e sui canali social: “Permesso di soggiorno negato per Babbo Natale, nessuno si ricordava più che San Nicola arrivava dalla Turchia”.

CONTINUA SU REPUBBLICA.IT

https://ift.tt/2B4W2yH